Villa Maraini: nelle feste più che mai vicina ai tossicodipendenti

A disposizione di tutti durante le festività di fine anno: nella sua lotta contro le dipendenze Villa Maraini, lo storico centro antidroghe romano di Via Ramazzini, offre alla cittadinanza i suoi servizi interni ed esterni senza interruzioni anche fra la notte della Vigilia e la notte di San Silvestro nella consapevolezza che proprio nelle ore più festeggiate dell'anno si fa più acuta la solitudine di chi soffre.

Come vuole la regola stabilita fin dal principio da Massimo Barra, il medico che fondò Villa Maraini nel 1976, anche quest'anno rimangono in attività pure nei giorni di festa i vari servizi erogati all'interno dei locali della Fondazione quali l'ambulatorio, il centro di prima accoglienza e il centro notturno. Così come rimangono regolarmente in servizio sia le Unità di strada dislocate con i loro camper a Tor Bella Monaca e alla Stazione Termini dove continuano a salvare centinaia di persone dalla morte per overdose sia l'Unità di emergenza, quella che risponde a qualsiasi ora alle chiamate delle Forze dell'Ordine per assistere tossicodipendenti caduti in crisi di astinenza mentre si trovano in cella o in aule di tribunale.

Villa Maraini, struttura privata che da quest'anno con delibera regionale è stata di fatto equiparata ai Sert, i Servizi pubblici per le tossicodipendenze, da tempo chiede al Comune di Roma la ripresa di una collaborazione che si era consolidata negli anni e che però si è interrotta senza ragione apparente tre anni or sono, ai tempi della Giunta Alemanno.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.