T.I.A.

TRATTAMENTO INTEGRATO AMBULATORIALE (Già Telefono In Aiuto)

Responsabile: Vincenzo Palmieri, psicologo e psicoterapeuta

Tel.: 06.65.74.11.88 e 06.65.75.30.59
- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vollantino
 
Il Servizio nasce a Roma nel 1986, presso il centro anti-droga di Villa Maraini. La finalità iniziale è stata quella di prestare assistenza, con una help-line telefonica, a chi viveva problemi di tossicodipendenza e AIDS. Nel corso degli anni, al servizio telefonico si sono aggiunti altri strumenti operativi, strutturando le attività in vari settori di intervento, distinti ma integrati: 
  • help-line telefonica;
  • consultorio sociale, accoglienza e orientamento;
  • programma terapeutico ambulatoriale (psicoterapia,individuale e di gruppo, terapie familiari, programma spazzaneve per consumatori di cocaina, eventuali trattamenti farmacologici somministrati dai medici della Fondazione).
Il TIA, racchiude, pertanto, in se vari livelli di intervento, con differenti obiettivi e relative fasi di lavoro.
E’ infatti:
  • un servizio consulenziale, dove il rapporto, telefonico e/o personale, si caratterizza per essere di breve durata, con un richiedente che espone all’esperto il suo problema attendendosi le indicazioni necessarie per individuare la soluzione più adeguata, ed un operatore addetto al counselling che trasmette all’utente l’informazione. E’ il caso della richiesta di chiarimenti sulle modalità di trasmissione dell’infezione da HIV, della ricerca dell’indirizzo di un particolare centro di terapia o di una breve consulenza legale;
  • un servizio di primo livello, che, attraverso la fase di lavoro di accoglienza-orientamento, si pone l’obiettivo di interpretare e ridefinire la domanda, considerando l’aspetto esplicito e favorendo l’espressione dei contenuti impliciti di questa, di valutare le risorse, di porre una diagnosi corretta ed infine di formulare un piano terapeutico personalizzato, di sostegno o di recupero, con essa coerente. La terapia, così definita, si svolgerà poi al TIA stesso o nel servizio più idoneo tra quelli esistenti a Villa Maraini;
  • un servizio specialistico di secondo livello, che attua direttamente la presa in carico del paziente e, nell’ambito della fase di lavoro della terapia, realizza l’obiettivo di sviluppare le risorse fisiche, psicologiche e sociali individuate in fase diagnostica. Il contesto di lavoro del TIA é quindi estremamente articolato; la sua complessità e le risorse di cui dispone hanno influenzato profondamente il modo di lavorare degli operatori, così come l’immagine che il Servizio proietta all’esterno, dipendente dal suo contesto, dai suoi operatori e dalle loro risorse, ha selezionato indirettamente, in questi anni, un certo tipo di utenza e soprattutto un certo tipo di richieste dell’utenza al Servizio.
Per conservare la coerenza interna è stato necessario separare concettualmente le varie aree di lavoro, in apparente contrasto metodologico tra loro, ma in realtà conseguenti ad un’unica filosofia d’intervento che vede la tossicomania come un disturbo con precise e sequenziali fasi di evoluzione: pertanto cure diverse per diversi momenti della stessa patologia.
 
Tale separazione concettuale viene mantenuta tramite un attento lavoro di confronto tra gli operatori, di formazione e di supervisione. Ma come l’utenza plasma le modalità di risposta degli operatori e del servizio così queste retroagiscono sull’utenza stessa. In accordo con questo modello teorico, negli ultimi anni di attività, si é potuto assistere ad un fenomeno definibile come autoselezione della domanda: i pazienti che ora afferiscono al TIA, per la maggior parte, desiderano fare un programma personalizzato e ambulatoriale, con una sempre maggiore affluenza di utenti con dipendenza da cocaina. anche perché hanno un’occupazione più o meno stabile ed alle spalle tentativi comunitari falliti o totalmente sconosciuti ai servizi tradizionali.
 
Il programma di trattamento ambulatoriale offerto dura tre anni e consta di colloqui, con lo psicologo di riferimento, individuali settimanali, frequenza di un gruppo settimanale e controlli delle urine due volte a settimana. La presenza dei familiari nel percorso terapeutica è ritenuta fondamentale e viene supportata con gruppi settimanale specifici.
 
I numeri dedicati sono il 06.65.74.11.88, e 06.65.75.30.59 attivo dalle ore 9 alle ore 21 dal lunedì al venerdì. L’équipe è costituita da psicologi, medici ed operatori sociali ex tossicodipendenti.
 
Non ricevendo finanziamenti pubblici agli utenti viene richiesto mensilmente un contributo di 120,00 euro comprensivo delle analisi delle urine per evidenziare la presenza o meno di stupefacenti.

- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2009
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2010
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2011
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2012
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2013
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2014
- Dati Telefono in Aiuto – TIA – 2015
- La Stella T.I.A.


Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.