Sostanze

Esistono molti metodi per classificare le droghe, ogni tentativo contiene una parte di verità, ma, come spesso accade, ogni classificazione appare troppo rigida per definire una realtà estremamente variegata come quella rappresentata dalle droghe.
 
Un modo è quello di classificare le sostanze a seconda del loro effetto, che può essere: eccitante, depressivo o alterante le percezioni. Sono tre distinte categorie ma bisogna tener presente che alcune sostanze posseggono contemporaneamente due di queste caratteristiche: ad esempio la cocaina che è eccitante ma anche alterante le percezioni.
 
Un’altro metodo di distinzione si basa sulle sostanze che danno piacere e quelle che alterano la realtà e le percezio. Anche questo è però un criterio limitativo, poichè dall’alterazione delle percezioni può derivare uno stato di aumentato piacere o al contrario, le sostanze che danno fondamentalmente piacere possono comportare un’alterazione delle percezioni.
 
E’ importante quindi tener presente che la classificazione è uno strumento usato per semplificarci la vita anche se questo risulta inevitabilmente limitativo.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.